Area
riservata

Cassazione: l’appaltatore è il produttore dei rifiuti


Cassazione

La Corte di Cassazione ha, con sentenza 9 gennaio 2018, n. 223, ribadito che la stipulazione di un contratto di appalto per lavori edili comporta che sia l’appaltatore il produttore di rifiuti e non il committente; da ciò deriva che gravano sul primo tutti gli obblighi connessi al corretto smaltimento/recupero dei rifiuti, con conseguente responsabilità se il trasporto dei rifiuti avviene senza autorizzazione (ex articolo 256, D.lgs. 152/2006).

Nel caso specifico, l’imputato che aveva trasportato rifiuti da demolizione senza le prescritte autorizzazione, è stato ritenuto responsabile del reato di gestione illecita di rifiuti, a nulla valendo i tentativi di coinvolgere il committente in concorso di reato.

Filippo Grifoni

Dottore in Economia e Commercio

Elena Ramaldi

Dottoressa in Geologia

Lisa Berretti

Dottoressa in Scienze Forestali e Ambientali

Cristina Pini

Dottoressa in Lettere e Filosofia

Tommaso Sgaragli

Dottore in Ingegneria Ambientale

Roberta Boncinelli

Dottoressa in Giurisprudenza

Gianluca Pansini

Dottore in Geologia

Paolo Campinoti

Dottore in Ingegneria Elettronica

Stefano Maci

Dottore in Scienze Ambientali

Elisa Cassepierre

Dottoressa in Scienze Forestali e Ambientali

Duccio Feri

Dottore in Ingegneria Ambientale

Valerio Toninelli

Dottore in Ingegneria Ambientale

Luca Tofani

Geometra

Massimo Rolla

Dottore in Chimica

Silvia Gherardini

Dottoressa in Ing. Chimico Ambientale

Jonathan Rosenfeld

Disegnatore CAD

Giovanni Fabbri

Dottore in Fisica

Scorri a sinistra Scorri a destra

Professionisti
specializzati

Le competenze integrate dei nostri tecnici garantiscono sempre la scelta delle soluzioni migliori ed economicamente più convenienti per le aziende.