Area
riservata

Cassazione: il D.M. 05/02/98 è ancora in vigore!


Sentenze Cassazione

La Cassazione, con la Sentenza n. 47712 del 19 ottobre 2018, ha affermato che il regolamento 333/2011/Ue sui criteri per determinare quando i rottami metallici cessano di essere rifiuti non può essere considerato abrogativo del D.M. 05/02/1998 sulle procedure semplificate di recupero, ed in particolare non può essere considerato abrogativo delle disposizioni dell’Allegato 1, sub-Allegato 1 sulle caratteristiche delle MPS.

Nel caso specifico il Collegio ha affermato che, dal comma 3 dell’articolo 184ter del D.lgs. 152/2006 si “ricava distintamente” che la vigenza del D.M. 5 febbraio 1998 è destinata a perdurare fino all’adozione di nuovi decreti ministeriali in materia. Pertanto le disposizioni del D.M. richiamato, sulle specifiche CECA devono ritenersi ancora vigenti e non contrastano assolutamente con il regolamento 333/2011/Ue, che nulla dispone in merito alla lunghezza massima delle parti cesoiate.

 

Filippo Grifoni

Dottore in Economia e Commercio

Elena Ramaldi

Dottoressa in Geologia

Lisa Berretti

Dottoressa in Scienze Forestali e Ambientali

Cristina Pini

Dottoressa in Lettere e Filosofia

Tommaso Sgaragli

Dottore in Ingegneria Ambientale

Roberta Boncinelli

Dottoressa in Giurisprudenza

Gianluca Pansini

Dottore in Geologia

Paolo Campinoti

Dottore in Ingegneria Elettronica

Stefano Maci

Dottore in Scienze Ambientali

Elisa Cassepierre

Dottoressa in Scienze Forestali e Ambientali

Duccio Feri

Dottore in Ingegneria Ambientale

Valerio Toninelli

Dottore in Ingegneria Ambientale

Luca Tofani

Geometra

Massimo Rolla

Dottore in Chimica

Silvia Gherardini

Dottoressa in Ing. Chimico Ambientale

Jonathan Rosenfeld

Disegnatore CAD

Giovanni Fabbri

Dottore in Fisica

Scorri a sinistra Scorri a destra

Professionisti
specializzati

Le competenze integrate dei nostri tecnici garantiscono sempre la scelta delle soluzioni migliori ed economicamente più convenienti per le aziende.